I migliori smartphone sotto i 600 euro (2022)

A differenza degli iPhone, ci sono molti telefoni Android sotto le 500/600 sterline. In effetti, ce ne sono così tanti che a volte è difficile distinguerli.

Per questa selezione, ci siamo concentrati sugli smartphone di “fascia media”, ovvero tra i 200 e i 600 euro. Alcuni di questi modelli sono recenti, altri sono ammiraglie uscite uno o due anni fa e scese di prezzo.

La nostra classifica è più che altro una guida (c’è ancora una grande differenza di prezzo tra alcuni modelli), quindi vi consigliamo di leggere i nostri consigli per l’acquisto, che si trovano alla fine di questo articolo, e ogni descrizione prima di fare la vostra scelta.

OnePlus Nord 2 – Il meglio in tutto

OnePlus Nord 2

  • Il plus
    • Software eccellente
    • Grande design
  • Gli aspetti negativi
    • Schermo a 90Hz
    • Un po’ spessa

Il Nord 2 è un’ottima nuova generazione, con prestazioni eccellenti, 5G, l’esperienza utente Oxygen OS di OnePlus e una fotocamera principale quasi da ammiraglia.

Ciò che il OnePlus Nord 2 dimostra è la capacità dell’azienda di dare priorità alle caratteristiche che gli utenti cercano in questo momento e di concentrarle in un design compatto e attraente, il tutto a un prezzo interessante.

Il Nord 2 non è dotato di tecnologia di ricarica wireless e non è impermeabile, ma questi sono gli unici compromessi che sono stati fatti.

Poco X4 Pro 5G – Miglior prezzo

Poco X4 Pro 5G

  • Il plus
    • Schermo AMOLED a 120 Hz
    • Sensore fotografico principale 108Mp
    • Design accattivante
  • Gli aspetti negativi
    • Software MIUI scadente
    • Corpo in plastica

Il display AMOLED da 6,67 pollici e 120 Hz del Poco X4 Pro 5G è all’altezza degli schermi delle ammiraglie e il design del telefono è elegante e raffinato. Anche la fotocamera convince, con un sensore da 108MP sorprendentemente solido, anche se le fotocamere ultra-wide e macro che la accompagnano non sono altrettanto sorprendenti.

Purtroppo, l’intera struttura è in plastica e il telefono esegue il software MIUI (condiviso da tutti i telefoni Xiaomi, Poco e Redmi).

Si tratta comunque di un dispositivo eccellente e dal prezzo molto interessante.

Google Pixel 6 – Ai migliori sensori fotografici

Google Pixel 6

  • Il plus
    • Software eccellente
    • Macchine fotografiche eccellenti
    • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Minori
    • Solo display a 90Hz
    • Design accattivante
    • Caricamento lento

Il Pixel 6 è un telefono accattivante per una serie di motivi. Innanzitutto il prezzo, ma anche il design. Dominato da una fascia sporgente per la fotocamera, il Pixel 6 è diverso da qualsiasi altra cosa sul mercato, e l’estetica non è priva di divisioni. È anche piuttosto grande e pesante, quindi non è adatto a chi spera in un telefono piccolo.

Ciò che si ottiene è una delle migliori fotocamere a questo prezzo, con un eccezionale obiettivo principale supportato da un altrettanto forte ultra-grandangolare. Entrambi sono potenziati dall’intelligenza artificiale del nuovo chip Tensor interno di Google e possono scattare foto che nessun altro telefono è in grado di fare.

Gli unici veri svantaggi sono uno schermo a 90Hz invece che a 120Hz e una carica relativamente lenta di 30W, senza caricatore incluso.

Moto G200 – Le migliori specifiche tecniche

Motorola Moto G200

  • Il plus
    • Hardware di punta
    • Display a 144Hz
    • Sensore fotografico da 108 Mp
  • Minori
    • Schermo LCD
    • Confermato un solo aggiornamento del sistema operativo
    • Design sobrio e plastico

Il Moto G200 è lo smartphone più potente di Motorola, il che rende la sua convenienza ancora più eccezionale.

Il processore Snapdragon 888+ è incredibilmente veloce, così come lo schermo a 144 Hz, anche se è vero che si tratta di un display LCD e non OLED. Questo lo rende un telefono ideale per i giocatori e gli amanti delle prestazioni.

Anche l’enorme batteria da 5000 mAh e la ricarica via cavo da 33 W sono soddisfacenti, così come il sensore della fotocamera principale da 108 MP, anche se l’angolo ultra-grandangolare lascia un po’ a desiderare.

Xiaomi Redmi Note 10 Pro

Xiaomi Redmi Note 10 Pro

  • Il plus
    • Incredibile rapporto qualità/prezzo
    • Schermo AMOLED a 120 Hz
    • Sensore fotografico ad alta risoluzione
  • Minori
    • No 5G
    • Design del modulo fotografico
    • Software

Il Mi Note 10 Pro si distingue dai suoi predecessori per il design più sottile. Per quanto riguarda le prestazioni, il dispositivo esegue la MIUI 11 e si affida a un processore Snapdragon 732G per garantire fluidità e velocità.

Altri punti di forza sono un display AMOLED con una frequenza di aggiornamento di 120Hz e un modulo fotocamera principale da 108MP con un sensore macro per risultati sorprendenti.

Il Mi Note 10 Pro è un telefono di fascia media solido e versatile che non ha un prezzo eccessivo per quello che ha da offrire.

Realme GT 2 – L’ammiraglia più conveniente

Realme GT 2

  • Il plus
    • Ricarica 65W
    • Schermo AMOLED a 120 Hz
    • Sensore principale molto buono
  • Minori
    • Fotosensori secondari di base
    • Design in plastica

Il Realme GT 2 monta lo Snapdragon 888 dell’anno scorso, ma questo non significa che sia inefficiente o che sia un po’ troppo “pussificato”. Questo GT 2 è dotato di un display AMOLED a 120Hz, di una batteria di grandi dimensioni e di un’eccellente ricarica rapida da 65W.

È costruito in plastica, cosa che ad alcuni non dispiace, ma lo svantaggio maggiore è che la fotocamera principale non è ben supportata dalle lenti secondarie.

Red Magic 7 – Il migliore per i giochi

Nubia Red Magic 7

  • Il plus
    • Snapdragon 888 Gen 1
    • Ricarica rapida
    • Frequenza di aggiornamento 165Hz
  • Minori
    • Design pesante
    • Fotocamera insoddisfacente

Il Red Magic 7 di Nubia riesce nell’impresa di offrire l’hardware di alto livello richiesto da un telefono per videogiochi senza uscire dalla fascia di prezzo media.

La frequenza di aggiornamento di 165Hz è la più veloce in circolazione e supera anche i più costosi Android da gioco. Ha anche un processore Snapdragon 8 Gen 1 abbinato a 18 GB di RAM e 256 GB di memoria.

La batteria da 4500 mAh è dotata di una carica rapida da 65 W, anche se, data la potenza, si scarica un po’ più velocemente di quanto vorremmo.

La fotocamera è un po’ spenta e il design è… particolare; piacerà soprattutto ai giocatori.

Poco F4 GT – Per giocare in modo discreto

Poco F4 GT

  • Il plus
    • Chip Snapdragon 8 Gen 1
    • Inneschi a comparsa
    • Carica rapida da 120 W
  • Minori
    • Intervallo medio
    • Software maldestro
    • Fotocamera media

Il Poco F4 GT è uno smartphone da gioco nascosto, che offre una scheda tecnica solida senza un’estetica appariscente.

È dotato di Snapdragon 8 Gen 1, display AMOLED da 120 Hz, ricarica ultraveloce da 120 W e grilletti magnetici a scomparsa. Come la maggior parte degli smartphone da gioco, tutta questa potenza significa che Poco ha investito meno nella fotocamera, che va bene, ma non è eccezionale.

L’F4 GT ha un design sobrio, che lo rende un’ottima opzione per chi desidera un telefono potente ma conveniente senza illuminazione RGB.

Realme 9 Pro+ – La migliore batteria

Realme 9 Pro+

  • Il plus
    • Due giorni di autonomia
    • Design che cambia colore
    • Fotocamera principale da 50 Mp
  • Minori
    • Altri obiettivi fotografici deludenti

Il Realme 9 Pro+ è il telefono top di gamma della serie Realme 9. È dotato di uno schermo a 120Hz e di un sensore della fotocamera principale da 50MP.

La ricarica rapida da 60 W convince, ma ci piace molto il fatto che la batteria sia in grado di durare due giorni interi.

Non ha la stessa sensazione di qualità degli altri telefoni di questo confronto, ma il suo colore che cambia alla luce del sole è sicuramente unico.

Asus ZenFone 8 – Il più compatto

Asus ZenFone 8

  • Il plus
    • Design compatto
    • Snapdragon 888
    • Tenuta IP68
  • Minori
    • Design semplice
    • Autonomia inferiore alla media

L’Asus ZenFone 8 è per molti versi un vero e proprio fiore all’occhiello, con un prezzo abbastanza alto da rientrare nella nostra classifica di fascia media.

È dotato di caratteristiche di punta come il processore Snapdragon 888, la RAM veloce e persino un grado di impermeabilità IP68, anche se purtroppo non c’è ancora la ricarica wireless.

È anche leggero e compatto, con uno schermo da 5,9 pollici e un peso di 169 g, che lo rende uno dei telefoni Android più piccoli.

Preferiamo di gran lunga lo ZenFone 8 al più costoso 8 Flip, anche se quest’ultimo ha un modulo fotocamera orientabile.

Caratteristiche da ricercare in un telefono di fascia media

È difficile definire un telefono di fascia media in base alle sue caratteristiche, quindi abbiamo optato per una fascia di prezzo.

Alcuni adottano l’approccio globale al rapporto qualità-prezzo, con caratteristiche forti in ogni settore; altri si concentrano su una caratteristica chiave, come la fotocamera o lo schermo, e promettono capacità che rivaleggiano con quelle delle ammiraglie in quell’area; altri ancora erano un tempo delle ammiraglie e hanno un hardware fantastico a un prezzo eccezionale, ma possono funzionare su un hardware leggermente più vecchio.

L’elemento comune è che probabilmente dovrete rinunciare a funzioni come la ricarica wireless o l’impermeabilità, che sono ancora riservate ai modelli più costosi del mercato.

I telefoni cinesi hanno una forte presenza (anzi, dominano) nel mercato di fascia media, in quanto offrono un equilibrio di ottime caratteristiche tecniche, il tutto a un prezzo molto interessante. Ne sono un esempio Xiaomi, Realme e OnePlus.

Si noti che sul mercato è presente un iPhone di fascia media: l’iPhone SE 2020, ma a suo dire non è così interessante come i suoi rivali Android. Prendetelo in considerazione se sapete di aver bisogno di un iPhone, altrimenti evitatelo.